Centro per la Riforma del Diritto di Famiglia
1967 - 2017

Otto mesi di unioni civili: alcuni dati

Il 20 maggio 2016, con 369 voti a favore, 193 contrari e 2 astenuti, il Parlamento ha approvato la L. 76/2016, c.d. Cirinnà.
Un’indagine realizzata da Il Sole 24 ore nei 21 Comuni capoluogo delle regioni e delle province autonome ha permesso di apprezzare la distribuzione delle unioni civili sul territorio.
A poco più di otto mesi dall’entrata in vigore della legge, sono state ufficializzate 1.690 unioni, delle quali 268 celebrate all’estero e 480 prenotate presso gli uffici comunali.
Con 495 celebrazioni Milano si pone al vertice della classifica, seguita da Roma, con 430 unioni e da Torino, con 202 unioni. Il Sud registra un numero "sì" estremamente ridotto, con una media di 6,7% ogni 100 mila abitanti: 87 sono, infatti, le celebrazioni a Napoli, seguite da 49 a Palermo e 16 a Bari. Modesti anche i dati riferiti alle isole, dove si contano 8,8 unioni ogni 100mila abitanti.  

 


Unioni civili

Pubblicato venerdì 17 febbraio 2017
da
Statuto Statuto Disclaimer Disclaimer Iscriviti Iscriviti
© Tutti i diritti riservati - Centro per la Riforma del Diritto di Famiglia - Tutti i testi dei provvedimenti pubblicati, anche mediante link, non sono ufficiali; si declina, pertanto, ogni responsabilità per eventuali inesattezze.

Il sito CRDF non è una testata: non rappresenta un prodotto editoriale con periodicità regolare poiché viene aggiornato a seconda della disponibilità del materiale.
Il Centro per la Riforma del Diritto di Famiglia è un centro di studi pertanto non fornisce consulenza.

c/o Studio Legale Avv. Danovi - Via S. Barnaba 32, 20122, Milano - Tel: 02.54673260 - email: segreteria@crdf.it