Centro per la Riforma del Diritto di Famiglia
1967 - 2017

Madre minorenne: l’adozione, secondo la Corte di Cassazione, è l’extrema ratio

Non può essere dato in adozione il figlio che la madre bambina ha avuto quando era minorenne e tossicodipendente, se la stessa dà prova di aver intrapreso un percorso di crescita e recupero. In particolare, la Corte – con la sentenza n. 1932 depositata in data 25 gennaio 2017 – afferma come il diritto di un genitore di restare con il proprio figlio possa essere unicamente limitato quando si configuri un endemico e radicale stato di abbandono, imponendo quindi la dichiarazione di adottabilità quale extrema ratio. Si apprezza, dunque, la valutazione compiuta dai giudici d’appello, “laddove hanno ribaltato il giudizio d’incapacità genitoriale della madre formulato dal Tribunale, che non aveva tenuto conto della sua situazione di vulnerabilità a causa della giovanissima età (appena maggiorenne e divenuta madre all’età di 14 anni) della mancanza di validi riferimenti familiari e dell’essere stata oggetto di maltrattamenti e, soprattuttto, non aveva considerato che non erano state adottate tutte le misure necessarie e appropriate onde sostenere che il processo di crescita [della stessa] – che, salvo tratti infantili coerenti con l’età, non presenta un assetto patologico di personalità – e così favorire lo svolgimento del ruolo materno”.

 


Figli Adozione Minori Giurisprudenza

Pubblicato mercoledì 01 febbraio 2017
da
Statuto Statuto Disclaimer Disclaimer Iscriviti Iscriviti
© Tutti i diritti riservati - Centro per la Riforma del Diritto di Famiglia - Tutti i testi dei provvedimenti pubblicati, anche mediante link, non sono ufficiali; si declina, pertanto, ogni responsabilità per eventuali inesattezze.

Il sito CRDF non è una testata: non rappresenta un prodotto editoriale con periodicità regolare poiché viene aggiornato a seconda della disponibilità del materiale.
Il Centro per la Riforma del Diritto di Famiglia è un centro di studi pertanto non fornisce consulenza.

c/o Studio Legale Avv. Danovi - Via S. Barnaba 32, 20122, Milano - Tel: 02.54673260 - email: segreteria@crdf.it