Centro per la Riforma del Diritto di Famiglia
1967 - 2017

L'aumento delle esigenze del figlio non ha bisogno di specifica dimostrazione

Cassazione civile, sez. I, 13/01/2010,  n. 400

L’aumento delle esigenze del figlio è legato alla sua crescita, anche in termini di bisogni alimentari, ed allo sviluppo della sua personalità in svariati ambiti, ivi compreso quello della formazione culturale e della vita sociale, di tal che tale dazione pecuniaria può essere quantificata espungendo le necessità della prole che comportano spese straordinarie, eventualmente anche d'istruzione, suscettibili di essere autonomamente regolate secondo il diverso regime dell'anticipazione "pro quota" o della ripetizione sempre "pro quota" dei relativi esborsi, senza che ciò determini sovrapposizione o duplicazione di spesa per l'onerato. Detto aumento delle esigenze del figlio maggiorenne, studente fuori sede e non autosufficiente, non ha bisogno di specifica dimostrazione e legittima "ex se" la revisione, pur in mancanza di evoluzioni migliorative delle condizioni patrimoniali del genitore tenuto alla contribuzione.


Separazione Divorzio Figli Giurisprudenza

Pubblicato giovedì 09 febbraio 2017
da
Statuto Statuto Disclaimer Disclaimer Iscriviti Iscriviti
© Tutti i diritti riservati - Centro per la Riforma del Diritto di Famiglia - Tutti i testi dei provvedimenti pubblicati, anche mediante link, non sono ufficiali; si declina, pertanto, ogni responsabilità per eventuali inesattezze.

Il sito CRDF non è una testata: non rappresenta un prodotto editoriale con periodicità regolare poiché viene aggiornato a seconda della disponibilità del materiale.
Il Centro per la Riforma del Diritto di Famiglia è un centro di studi pertanto non fornisce consulenza.

c/o Studio Legale Avv. Danovi - Via S. Barnaba 32, 20122, Milano - Tel: 02.54673260 - email: segreteria@crdf.it