Centro per la Riforma del Diritto di Famiglia
1967 - 2017

Nessun assegno di mantenimento se l'ex convive con un "amico"

Cass. Civ., n. 6009/2017

La coabitazione con un uomo da parte dell'ex moglie fa venire meno il diritto a percepire l’assegno da parte dell'ex marito anche se la stessa dichiara che si tratta di affettuosa amicizia e non di convivenza more uxorio. Secondo la Corte non si può, infatti, porre a carico dell'ex marito l'onere di dimostrare il grado di intimità sussistente tra i due.

Si segnala il precedente orientamento ai sensi del quale si riteneva vi fosse famiglia di fatto - e, conseguentemente, perdita del diritto al mantenimento - “non quando si conviva solo come coniugi, ma allorché vi sia un nucleo domestico stabile e continuo, portatore di valori di stretta solidarietà anche di carattere economico, di arricchimento e sviluppo della personalità di ogni suo componente e di educazione ed istruzione dei figli, vale a dire allorché vi sia un potenziamento reciproco delle personalità dei conviventi” (cfr. Cass. Civ. n. 6855/2015).


Separazione Mantenimento Giurisprudenza

Pubblicato martedì 14 marzo 2017
da
Statuto Statuto Disclaimer Disclaimer Iscriviti Iscriviti
© Tutti i diritti riservati - Centro per la Riforma del Diritto di Famiglia - Tutti i testi dei provvedimenti pubblicati, anche mediante link, non sono ufficiali; si declina, pertanto, ogni responsabilità per eventuali inesattezze.

Il sito CRDF non è una testata: non rappresenta un prodotto editoriale con periodicità regolare poiché viene aggiornato a seconda della disponibilità del materiale.
Il Centro per la Riforma del Diritto di Famiglia è un centro di studi pertanto non fornisce consulenza.

c/o Studio Legale Avv. Danovi - Via S. Barnaba 32, 20122, Milano - Tel: 02.54673260 - email: segreteria@crdf.it